In che senso la Cina ha superato gli USA?

Dicono che la Cina abbia superato gli Stati Uniti come questi verso il 1880 avevano superato la Gran Bretagna. Ovviamente stiamo parlando in termini di efficienza produttiva.

Ora, se anche fosse, in che senso sarebbe un vantaggio per l’umanità?

Abbiamo merci meno costose, ma anche di qualità inferiore (non solo per il tipo di materiali usati o per quelle scarse rifiniture che richiedono tempo per essere fatte bene, ma anche per i livelli di sicurezza, che non rispettano gli standard europei). E se anche la qualità è equivalente, i loro prezzi decisamente più contenuti stanno mandando in rovina i nostri esercenti, i quali, per non fallire, sono costretti a rivendere proprio le merci cinesi, confidando nel fatto che ancora non sono molti quelli che fanno acquisti online e che, in tale maniera, eliminano gli intermediari.

Nel mondo circolano molte più merci e molto più diversificate, ma non è questo che fa aumentare la democrazia o che garantisce meglio il rispetto dei diritti umani. Anche se naturalmente i ceti benestanti si aspettano di veder aumentare il proprio peso politico.

Abbiamo un mondo multipolare (non dominato solo dagli USA e dai suoi alleati), ma nessuno potrebbe dire che è anche più sicuro, poiché la concorrenza tra Paesi capitalisti porta facilmente alle guerre, come è già successo nelle ultime due. È vero che oggi la guerra tra Occidente e Cina è soltanto fredda, ma l’ultima che abbiamo vissuto, quella tra USA e URSS, non si è trasformata in un olocausto nucleare solo perché uno dei due contendenti si è arreso.

Insomma dove sta il vantaggio per l’umanità? Forse nel fatto che il capitalismo futuro sarà più facilmente tenuto sotto controllo statale, come appunto sta avvenendo oggi in Cina? Bene, così non solo ci illuderemo di non far parte dei ceti emarginati, visto che potremo acquistare a poco prezzo molti beni, che poi si riveleranno immancabilmente di dubbia utilità; non solo avremo un mercato che inonderà il pianeta di merci altamente pericolose per la tutela ambientale, ma avremo anche da combattere un gigantesco Leviatano che ci farà credere di stare dalla nostra parte contro gli avidi speculatori.

Di EG

Webmaster di diariofacebook.it, socialismo.info, quartaricerca.it, homolaicus.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *