Il Covid-19 ha fatto aumentare di molto la povertà

Salgono a 5,6 milioni gli italiani in condizioni di povertà assoluta che non possono permettersi pasti adeguati a causa del peggioramento delle condizioni economiche, aggravate dalla pandemia Covid. È quanto emerge da un’analisi della Coldiretti su dati Istat diffusa in occasione della V Giornata Mondiale dei Poveri.

Fra i nuovi poveri ci sono coloro che hanno perso il lavoro, piccoli commercianti o artigiani che han dovuto chiudere, le persone impiegate nel sommerso che non godono di particolari sussidi o aiuti pubblici e non hanno risparmi accantonati, come pure molti lavoratori a tempo determinato o con attività saltuarie, che sono state fermate dalle limitazioni rese necessarie dalla diffusione dei contagi per Covid. Persone e famiglie che mai prima d’ora avevano sperimentato condizioni di vita così problematiche. Con la crisi un numero crescente di persone è stato costretto a far ricorso alle mense dei poveri e molto più frequentemente ai pacchi alimentari.

Per arginare questa situazione quasi 1 italiano su 3 ha partecipato a iniziative di solidarietà, facendo beneficenza e donazioni.

Vien da chiedersi se le manifestazioni contro la vaccinazione anti-Covid non abbiano motivazioni tutt’altro che medico-sanitarie…

Di EG

Webmaster di diariofacebook.it, socialismo.info, quartaricerca.it, homolaicus.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *