image_pdfimage_print

Qual è la percezione della corruzione nel settore pubblico?

Transparency International ha pubblicato il 25 gennaio l’edizione 2021 dell’Indice di percezione della corruzione relativa al settore pubblico di 180 Paesi. Meno punti si hanno, peggio è. L’Italia è al 42° posto, con un punteggio di 56: ancora lontana dalla media europea (64 punti). Però abbiamo guadagnato 10 posizioni. Merito degli ultimi governi, un po’… Continua a leggere Qual è la percezione della corruzione nel settore pubblico?

Il metodo delle sanzioni

Il metodo delle sanzioni economiche si è imposto come pratica corrente di politica internazionale solo nel XX sec., per dilagare poi nei primi due decenni del XXI. La prima organizzazione a prevederle fu la Società delle Nazioni, nata nel 1920 dal trattato di Versailles su impulso di presidente americano Wilson, che prevedeva nell’art. 16 dello… Continua a leggere Il metodo delle sanzioni

Le nuove aliquote fiscali

È chiaro che con le quattro nuove aliquote Irpef guadagna di più chi già sta meglio, a prescindere dalle detrazioni, che ovviamente riguardano i redditi bassi. Ciò è considerato del tutto normale. Infatti fino a 15.000 euro si paga il 23% (risparmiando zero rispetto al 2021), mentre fino a 28.000 euro si paga il 25%… Continua a leggere Le nuove aliquote fiscali

Il giorno della memoria

Nella sua cosiddetta “Lettera su Dio”, del 1954, Einstein è abbastanza esplicito, come mai era stato: “La parola Dio per me non è altro che l’espressione e il prodotto della debolezza umana, e la Bibbia una collezione di venerabili ma nonostante tutto piuttosto primitive leggende. Nessuna interpretazione, di nessun genere, può cambiare questo (per me)”.… Continua a leggere Il giorno della memoria

Russia, Ucraina, UE e Stati Uniti

Non capisco: se la Russia ritiene che la presenza della NATO in Ucraina, che potrebbe disporre di armi nucleari, costituirebbe una grave minaccia alla propria sicurezza, perché gli USA insistono? Sarebbero contenti gli americani se i russi mettessero i propri missili nucleari a Cuba? Non minaccerebbero subito, come ai tempi di Kennedy, di far scoppiare… Continua a leggere Russia, Ucraina, UE e Stati Uniti

Colpo di stato in Burkina Faso

Noi siamo affetti da una pandemia sanitaria, ma il Burkina Faso, tra i più poveri al mondo, è un altro Paese africano soggetto a colpi di stato. Come in Mali, Guinea e Sudan l’impotenza contro il terrorismo jihadista (dall’Isis nel Sahel a Boko Haram tra Nigeria e Niger) ha minato l’apparato statale, che pur vuole… Continua a leggere Colpo di stato in Burkina Faso

Una femmina di macaco modello di metà del cielo

Nel giro di pochi mesi una femmina di macaco, di nome Yakei, che vive in un giardino zoologico nel sud del Giappone, ha realizzato un “colpo di stato” nel suo gruppo, diventando la prima leader della società di macachi nella storia del parco. Ha approfittato del cosiddetto “test della nocciolina”: tutti gli altri macachi, femmine… Continua a leggere Una femmina di macaco modello di metà del cielo

I dittatori vanno in Svizzera coi loro soldi

L’ex dittatore del Kazakistan, l’81enne Nursultan Nazarbayev (il “padre della nazione”) sarebbe scappato dal suo Paese per trovare rifugio in Svizzera. Le recenti proteste popolari in questo Paese hanno obbligato l’attuale presidente Tokayev, delfino di Nazarbayev, a destituire quest’ultimo dalla presidenza del Consiglio di sicurezza, un ruolo che Nazarbayev deteneva dal 1991. In Svizzera Nazarbayev… Continua a leggere I dittatori vanno in Svizzera coi loro soldi

Ricchi e poveri polarizzati

In circa due anni (2020-21) i dieci uomini più ricchi del pianeta hanno più che raddoppiato la loro ricchezza (da 700 a più di 1.500 miliardi di dollari), al punto che se di colpo perdessero il 99% delle loro fortune, resterebbero comunque più ricchi del 99% di tutti gli abitanti del pianeta. Il solo Jeff… Continua a leggere Ricchi e poveri polarizzati

Gli esperti UE dicono no al nucleare e al gas

Una buona notizia: dopo che la Commissione UE aveva inserito l’energia dell’atomo e il gas naturale nella bozza della nuova Tassonomia verde, gli esperti UE hanno invece detto no al nucleare come fonte energetica sostenibile e hanno aggiunto che il gas potrebbe rientrare solo a condizione di un radicale abbattimento delle emissioni. Questo in aperta… Continua a leggere Gli esperti UE dicono no al nucleare e al gas

image_pdfimage_print
Translate »
by intopic