image_pdfimage_print

Ancora sul conflitto ucraino

Romania e Bulgaria La Romania comincia a preoccupare i russi. Temono infatti che, in caso di un’escalation del conflitto in Transnistria, potrebbe prendere il controllo della Repubblica di Moldova. D’importanza strategica per la Romania è anche la Bessarabia meridionale, parte della regione ucraina di Odessa, separata dal territorio principale dell’Ucraina da una barriera naturale, l’estuario… Continua a leggere Ancora sul conflitto ucraino

Ancora sul conflitto ucraino

Mentana mi preoccupa Ieri pomeriggio al Tg speciale di LA7 Mentana ha di nuovo rivelato a quali limiti può arrivare il suo cervellino. In un servizio dell’inviato Steinmann, che in quello staff è l’unico a capire qualcosa del conflitto ucraino, una docente di una località del Donbass, liberata dai russi, faceva vedere che oltre alla… Continua a leggere Ancora sul conflitto ucraino

Ancora sul conflitto ucraino

Noi, sempre noi, prima di voi Noi non accettiamo ricatti da parte della Russia sulla questione dei cereali e se moriranno di fame mezzo miliardo di persone, con conseguenze devastanti in termini di rivolte popolari, terrorismo e immigrazione, tutta la responsabilità ricadrà sul governo di Putin. Anzi chiediamo a Mosca che rilasci subito i prigionieri… Continua a leggere Ancora sul conflitto ucraino

Ancora sul conflitto ucraino

Chi sarà più isolato? Lavrov ha parlato chiaro: “Gli Stati Uniti e i loro satelliti stanno moltiplicando i loro sforzi per contenere il nostro Paese, utilizzando la più ampia gamma di strumenti, dalle sanzioni economiche unilaterali alla propaganda completamente falsa nello spazio dei media globali. E in molti Paesi occidentali la russofobia quotidiana ha assunto… Continua a leggere Ancora sul conflitto ucraino

Ancora sul conflitto ucraino

Nazisti anche quando processano Che il governo di Kiev sia neonazista l’ha dimostrato anche nel modo in cui ha condotto il processo al 21enne sergente russo, Vadim Shishimarin, dichiaratosi colpevole d’aver ucciso in un villaggio il civile Oleksandr Shelipov nei primi giorni dell’invasione russa. Ha poi chiesto perdono in tribunale a Kateryna Shalipova, la vedova,… Continua a leggere Ancora sul conflitto ucraino

Ancora sul conflitto ucraino

Non abbiamo bisogno di Salvini “Vedere nel 2022 qualcuno che si è fatto tatuare una svastica, qualcosa che personalmente io non avevo mai visto, debbo dire che mi sembra davvero inquietante. Fa schifo”. Matteo Salvini, ospite di “Porta a Porta”, ha commentato così le immagini dei militanti del Battaglione Azov che si sono arresi ai… Continua a leggere Ancora sul conflitto ucraino

Ancora sul conflitto ucraino

Che vergogna! Dal 2014 nessun pensionato del Donbass che vive nelle due repubbliche DNR e LNR percepisce una grivnia di pensione da Kiev. Le pensioni sono state pagate dal governo russo in rubli, nonostante abbiano lavorato per Kiev. Ecco perché in quelle due repubbliche circola il rublo da 8 anni. Fonte: t.me/donbassitalia Combattere come i… Continua a leggere Ancora sul conflitto ucraino

Ancora sul conflitto ucraino

L’incontentabile Kiev Il governo di Kiev non può essere contento della NATO. Voleva non solo aiuti militari in armi e intelligence ma anche truppe, soldati in grado di usare armi pesanti, inclusi aerei, elicotteri, navi da guerra… Le singole nazioni vengono ringraziate ma la NATO no. Al governo di Kiev non interessa minimamente che la… Continua a leggere Ancora sul conflitto ucraino

Ancora sul conflitto ucraino

Sviste non casuali sul neonazismo ucraino Accusata, tra il 2014 e il 2016 nella guerra del Donbass in risposta ai secessionisti filorussi, di crimini di guerra e di tortura (tra gli altri dall’OSCE, dall’Alto Commissariato ONU per i Diritti Umani e da Human Rights Watch), la formazione neonazista dell’Azov era stata legalizzata dal regime di… Continua a leggere Ancora sul conflitto ucraino

Ancora sul conflitto ucraino

Torniamo al medio Pleistocene La strategia del Cremlino, di farsi pagare in rubli i contratti energetici e, in prospettiva, di non commerciare più con Paesi militarmente ostili, può creare sconvolgimenti epocali. È stato ridicolo non aspettarsi una mossa del genere dopo aver rapinato l’intera Federazione delle sue risorse monetarie all’estero. Cosa che ha spaventato tutti… Continua a leggere Ancora sul conflitto ucraino

image_pdfimage_print
Translate »
by intopic