image_pdfimage_print

L’azienda Solvay sotto accusa

Pare che le acque di Milano siano intossicate dai Pfas della Solvay, un multinazionale belga. Lo dice il Movimento di lotta per la salute “Giulio A. Maccacaro”. Luogo d’indagine il centro di Bollate dove la Solvay ha sviluppato le ricerche sul C6O4 e altri simili Pfas. L’ha confermato l’Arpa Lombardia: sotto Milano scorrono Pfas, composti… Continua a leggere L’azienda Solvay sotto accusa

Ci stiamo armando troppo e con funzioni allarmanti

50 premi Nobel e scienziati di ogni Paese hanno rivolto un appello ai governi del mondo per una riduzione concordata della spesa militare del 2% ogni anno, per 5 anni. Questa news non è stata presa in considerazione dalla politica italiana. D’altra parte nessuno mette in discussione l’aumento delle spese militari. Già Draghi aveva detto… Continua a leggere Ci stiamo armando troppo e con funzioni allarmanti

Il Copasir e l’energia come problema di sicurezza nazionale

Il Copasir, lo speciale comitato parlamentare di controllo sui servizi segreti, ha votato all’unanimità una Relazione sulla sicurezza energetica nel contesto della transizione ecologica. Come mai? È la prima volta che una questione energetica diventa un problema di sicurezza. Ci deve essere qualcosa che le istituzioni avvertono in maniera piuttosto drammatica. Che cos’è? È che… Continua a leggere Il Copasir e l’energia come problema di sicurezza nazionale

Gli attacchi informatici degli hacker ci faranno ancora paura?

Secondo i risultati del rapporto Clusit 2021, gli attacchi informatici di pubblico dominio tra 2018 e 2020 sono aumentati del 20,55%. Un’enormità. Abbiamo a che fare non solo con crimini comuni compiuti con l’ausilio di strumenti cibernetici, ma anche con attacchi di spionaggio o sabotaggio (quest’ultimi sono aumentati addirittura del 30,4%). L’ultimo quello alle infrastrutture… Continua a leggere Gli attacchi informatici degli hacker ci faranno ancora paura?

Lotterie assurde da abolire

A fine dicembre Dennis Willoughby, 31enne di North Chesterfield, in Virginia, era uscito di casa per comprare del latte al cioccolato per i suoi figli. Alla cassa, prima di pagare, aveva acquistato anche un biglietto della lotteria, una specie di gratta e vinci americano, con un jackpot da un milione di dollari. Per puro caso… Continua a leggere Lotterie assurde da abolire

Novax impazziti

A Roma il San Giovanni Addolorata e il Policlinico di Tor Vergata si sono trasformati in veri e propri ring nei giorni di festa, presi d’assalto da malati e pazienti decisamente fuori controllo. A un’infermiera un paziente ha strappato una falange a morsi, un 71enne brandisce un cacciavite contro gli infermieri, un operatore sanitario è… Continua a leggere Novax impazziti

I poveri in Italia

Quasi 11 milioni di italiani sono a rischio povertà: 4 milioni di disoccupati e 6,7 milioni di occupati ma in situazioni instabili, precarie o economicamente deboli. Lo dice il Centro studi di Unimpresa, che ha elaborato dati dell’Istat relativi al 2021. Ci sarebbero oltre 1,6 milioni di soggetti in più rispetto a un’analoga rilevazione relativa… Continua a leggere I poveri in Italia

La fine dell’impero di Calisto Tanzi

Chi non ricorda Calisto Tanzi? Quell’imprenditore parmense della Parmalat, che la portò al fallimento nel 2003? Ebbene è morto a 83 anni. Era semplicemente diplomato in ragioneria e aveva interrotto gli studi alla morte del padre per sostituirlo a 22 anni nella direzione di una piccola azienda familiare di salumi e conserve. La fece diventare… Continua a leggere La fine dell’impero di Calisto Tanzi

L’assenza del vincolo di mandato ha fatto il suo tempo

Nel corso dell’attuale XVIII legislatura (iniziata nel 2018) i cambi di gruppo dei parlamentari sono stati complessivamente 274 (quasi il 30%). Di questi, 126 sono avvenuti nel corso del 2021, con la nascita del governo Draghi. E la legislatura non è ancora finita. Le forze politiche maggiormente danneggiate dal fenomeno sono state Movimento 5 stelle… Continua a leggere L’assenza del vincolo di mandato ha fatto il suo tempo

Davvero interessa la scuola ai governi italiani?

Sull’abbandono scolastico l’Unione Europea nel 2020 ha raggiunto il target fissato, attestandosi sul 9,9%. Fanalino di coda l’Italia, che pur ha ridotto la quota di abbandoni precoci, passando dal 17,8% del 2011 al 13,1% del 2020. E c’è da scommettere che ci siamo riusciti a detrimento della qualità degli studi. Ma la cosa più sconcertante… Continua a leggere Davvero interessa la scuola ai governi italiani?

image_pdfimage_print