image_pdfimage_print

Davvero l’ONU ce l’ha con Israele per un pregiudizio?

Nel 2021 l’Assemblea Generale dell’ONU ha emesso 14 risoluzioni che riguardano Israele, mentre tutti gli altri 194 Paesi del mondo sono stati colpiti in totale soltanto da quattro risoluzioni di condanna (Corea del Nord, Iran, Myanmar e l’attività russa in Crimea). Naturalmente gli israeliani fan le vittime e si sentono perseguitati. Ma le condanne si… Continua a leggere Davvero l’ONU ce l’ha con Israele per un pregiudizio?

Israele costretta a confrontarsi col diritto internazionale

Il 24 ottobre il ministro della difesa israeliano, Benny Gantz, ha accusato sei ONG palestinesi (finanziate dalla UE) d’essere organizzazioni terroristiche, poiché avrebbero legami segreti col Fronte popolare per la liberazione della Palestina, considerato un’organizzazione terroristica da Israele, USA e UE. Il ministro però non ha voluto fornire alcuna vera prova. Ciò è stato condannato… Continua a leggere Israele costretta a confrontarsi col diritto internazionale

L’esercito israeliano e la democrazia

Il capo dell’esercito israeliano Aviv Kochavi è, dal 2019, una delle personalità con maggior potere decisionale in Israele. Ha creato la divisione dell’esercito israeliano dedicata all’innovazione tecnologica, perfino una rete formata da più unità che comunicano tra loro. Guida un esercito a cui non interessa nessuno Stato (Libano, Siria, Iran…). L’esercito israeliano può fare di… Continua a leggere L’esercito israeliano e la democrazia

Provocazioni israeliane contro l’Iran

Pur non avendo alcuna prova, il governo sionista di Israele sta pianificando un attacco militare contro l’Iran col pretesto d’aver subìto un attacco a una propria petroliera nel mare di Oman (la Mercer Street). Di qui la richiesta di un appoggio militare a USA e Regno Unito. Ne ha bisogno perché l’Iran dispone di un… Continua a leggere Provocazioni israeliane contro l’Iran

Software molto pericoloso prodotto in Israele

Messa in allarme dalla Citizen Lab dell’Università di Toronto (Canada), la Microsoft sostiene che una società israeliana, di nome Candiru, ha creato un codice dannoso (malware), chiamato DevilsTongue, che attacca il sistema operativo Windows, e che è stato utilizzato contro 100 persone, tra cui politici, attivisti per i diritti umani, giornalisti e accademici, dipendenti delle… Continua a leggere Software molto pericoloso prodotto in Israele

Le assurde pretese integralistiche di Israele

L’Alta Corte di Giustizia d’Israele (il grado più elevato del sistema giuridico), coi suoi 11 giudici, ha convalidato la legge fondamentale approvata dalla Knesset tre anni fa, che definisce Israele come “Stato della nazione ebraica” (cioè di “proprietà ebraica”) e non di tutti i suoi cittadini, molti dei quali però (circa il 21%) sono arabi.… Continua a leggere Le assurde pretese integralistiche di Israele

La censura nei social

Su arabpress.eu si sono lamentati che nel corso del recente conflitto tra Israele e Gaza i maggiori social come Facebook, Twitter, Instagram si sono posti decisamente dalla parte d’Israele. Il dibattito online è iniziato con la guerra degli hashtag, da #saveelsheikhjarrah, ampiamente diffuso sin da subito, a #Gazaunderattack. Ma i social spesso bloccavano alcuni contenuti… Continua a leggere La censura nei social

La demografia in Israele e in Palestina

Negli anni ’70 Yasser Arafat era convinto che il “grembo delle palestinesi” avrebbe creato lo Stato di Palestina. Ma così non è avvenuto, anche perché il “grembo delle israeliane” non è meno fecondo. E poi Israele ha beneficiato soprattutto di ondate migratorie successive al crollo del cosiddetto “socialismo reale”. Analizzato per religione il tasso demografico… Continua a leggere La demografia in Israele e in Palestina

Esistono anche due milioni di arabo-israeliani

Lungo art. condivisibile del sito ilpost.it sulla situazione in Israele e Palestina. A quanto pare se è vero che i sionisti vincono tutte le guerre coi nemici esterni, è anche vero che i 2 milioni di arabo-israeliani che hanno al loro interno stanno cominciando a diventare un serio problema. A fronte della decisione presa dal… Continua a leggere Esistono anche due milioni di arabo-israeliani

image_pdfimage_print