Perché il Portogallo è così corrotto?

Che succede in Portogallo? Perché è così corrotto? Perché, nonostante i grandi investimenti, il Paese cresce meno rispetto alla maggior parte dei suoi competitor europei? Lo spiega ilcaffegeopolitico.net in un lungo articolo.

Secondo varie agenzie internazionali sembra che la corruzione e il maggiore controllo della politica sulla magistratura stiano degradando la qualità della democrazia lusitana.

Il problema sta nel fatto che l’alto costo delle opere pubbliche, la legislazione farraginosa e la difficoltà delle aziende straniere a inserirsi nel mercato interno autorizzano a sospettare che esistano dei cartelli di imprese che si spartiscono gli appalti pubblici. Le ultime inchieste della magistratura mostrano un Paese malato di tangenti.

Secondo la Commissione Europea circa il 15% degli appalti pubblici è stato vinto da un’azienda nazionale che si è presentata da sola alla gara! Solo il 6% delle imprese straniere riesce ad aggiudicarsi gli appalti pubblici: siamo ai livelli della corruzione presente in Romania e Slovacchia.

Nel 2014 il Paese è stato scosso dal più grave scandalo finanziario della sua storia repubblicana, che coinvolse addirittura l’ex premier socialista José Socrates. L’indagine si espanse a macchia d’olio a tutta la cupola di potere che aveva cogestito il Portogallo nel decennio precedente. A sette anni dai fatti, il processo però ha appena superato l’udienza preliminare.

E che dire dell’imprenditrice Isabel dos Santos, figlia dell’ex Presidente dell’Angola e considerata un tempo la donna più ricca dell’Africa e ora del Portogallo? Qui i sospetti e le accuse sono a livello stellare, anche perché c’è di mezzo il petrolio dell’Angola.

Si teme che i 45 miliardi del Recovery Fund destinati al Portogallo nei prossimi sette anni (pari al 20% del PIL) faranno una brutta fine. Da notare che il Portogallo è uno dei pochi Paesi europei ad aver ratificato tutti i trattati internazionali sul crimine organizzato, eccetto uno: proprio quello sulla corruzione!

Qui hai voglia a essere socialista o figlia del grande leader angolano che lottò contro la colonizzazione…

Di EG

Webmaster di diariofacebook.it, socialismo.info, quartaricerca.it, homolaicus.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *