image_pdfimage_print

La Carta di Kurukan Fuga

Nella prima metà del 1200, il re Sundjata Keita possedeva un regno (schiavistico) tra l’attuale Guinea settentrionale e il Mali meridionale: l’Impero Mandè (di religione islamica), che si espanse fino al XV sec., lasciando il posto all’Impero Songhai. Ebbene, questo sovrano riunì un’assemblea generale a Kurukan Fuga, che redasse una specie di Costituzione, detta “Carta… Continua a leggere La Carta di Kurukan Fuga

Che cos’è l’Africa?

Per una corretta informazione sull’Africa consulta il sito amref.it. L’Africa non è un Paese ma un continente con 54 Stati e 1,1 miliardi di abitanti. Bisogna contestualizzare il più possibile le informazioni quando si parla di Africa. Il valore monetario delle sue ricchezze minerarie è di 46.200 miliardi di dollari. A rivelarlo nel 2011 in… Continua a leggere Che cos’è l’Africa?

In che senso un futuro per l’Africa?

Su africa-express.info Marcello Ricoveri, africanista da sempre, ha scritto un importante articolo sull’Africa, di cui qui riportiamo alcune tesi. La totalità degli attuali Paesi africani ha subìto un’occupazione straniera: chi sotto forma di colonia, chi di protettorato. Alcuni per 5 anni, altri per decenni, altri ancora per secoli. Le culture originarie africane hanno reagito all’impatto… Continua a leggere In che senso un futuro per l’Africa?

Il bracconaggio in Africa non è mai finito

Importante art. su “Il Caffè Geopolitico” del 7 maggio riguardante il bracconaggio in Africa, il continente più colpito da pratiche di sfruttamento delle specie protette. I vuoti legislativi lasciati dalla regolamentazione internazionale in materia e le lacune dei sistemi di sorveglianza soprattutto nei Paesi in via di sviluppo possono soltanto favorire le attività criminali. D’altra… Continua a leggere Il bracconaggio in Africa non è mai finito

Flussi migratori anche dalle Canarie

Quando si parla di migrazioni dall’Africa verso l’Europa si tende a ridurre il fenomeno al Mediterraneo. Ma c’è anche la rotta atlantica, crocevia tra l’Africa Occidentale e l’arcipelago delle Isole Canarie: il passaggio marittimo più pericoloso per raggiungere l’Europa a causa dell’alto rischio di naufragi e delle grandi distanze da percorrere. La rotta verso l’arcipelago… Continua a leggere Flussi migratori anche dalle Canarie

Le minacce di un golpe in Francia

Il 21 aprile una ventina di generali francesi in pensione ha scritto una lettera, pubblicata sul settimanale di estrema destra “Valeurs Actuelles”, indirizzata al governo e a tutta la classe politica sulla difesa della patria “dall’islamismo e dalle orde delle banlieu”. L’appello è stato condiviso da un migliaio di militari in servizio, tra cui varie… Continua a leggere Le minacce di un golpe in Francia

Che cos’è il gruppo Wagner?

A Mosca è stata depositata una denuncia che colpisce indirettamente uno degli uomini più potenti dell’entourage di Vladimir Putin, l’imprenditore Evgenij Prigožin, collegato ufficiosamente, in qualità di proprietario, al gruppo paramilitare russo Wagner, nato nel 2014. Militarmente gestito da Dmitrij Utkin, il gruppo viene definito come un’agenzia di appalto militare privata, i cui contractor (non… Continua a leggere Che cos’è il gruppo Wagner?

Il colonialismo del gruppo Bolloré

Il Gruppo Bolloré, guidato da Vincent Bolloré, effettua la maggior parte dei suoi investimenti in Africa. È il leader nel trasporto e nella logistica nel continente. Piantagioni, concessioni ferroviarie, logistica e gestione di porti: dal Camerun alla Costa d’Avorio, dal Togo al Burkina-Faso, dal Ghana alla Nigeria. Sono questi i suoi interessi e le nazioni… Continua a leggere Il colonialismo del gruppo Bolloré

Povera Africa ricca

Josefa Sacko – Commissario all’Economia e all’Agricoltura dell’Unione Africana – ha detto che lo sviluppo dell’Africa passa attraverso l’agricoltura moderna, il rafforzamento della blue economy e il contenimento del cambiamento climatico. E ha aggiunto che è assurdo che il continente spenda ogni anno 45 miliardi di dollari per comprare alimenti da altri Paesi, quando possiede… Continua a leggere Povera Africa ricca

Sfruttamento militare dei minori

Nel 2019 quasi 8.000 minori sono stati utilizzati in vari conflitti, per lo più in Africa. Lo sostiene il Segretario generale dell’ONU, che cita nel suo rapporto, tra i Paesi coinvolti, Afghanistan, Colombia, Repubblica Democratica del Congo, Repubblica Centrafricana, Iraq, Mali, Sudan, Sud Sudan, Somalia, Siria, Yemen, Myanmar, Nigeria e Filippine. Bambini (anche di 6… Continua a leggere Sfruttamento militare dei minori

image_pdfimage_print