image_pdfimage_print

Riconoscimento facciale in Cina

Il riconoscimento facciale in Cina è sempre più diffuso e ormai viene utilizzato nelle scuole, nelle università, nelle stazioni, nei centri commerciali di tutto il Paese. Nessun Paese al mondo si avvale di un uso così estensivo e invasivo di tali sistemi di sorveglianza, che il più delle volte vengono applicati senza chiedere il permesso… Continua a leggere Riconoscimento facciale in Cina

Algoritmi razzisti americani

Sono profondamente razzisti o comunque pieni di pregiudizi gli algoritmi guidati dalla matematica e dalla statistica per il riconoscimento facciale negli aeroporti, alle frontiere, negli stadi, direttamente sulle strade (per non parlare degli algoritmi di polizia predittivi, quelli che possono prevedere dove si compierà più facilmente un crimine e quali categorie di persone lo faranno).… Continua a leggere Algoritmi razzisti americani

Gli algoritmi del riconoscimento facciale

Gli algoritmi che si occupano di riconoscimento facciale e che promettono d’identificare la persona presente in una foto confrontandola con le immagini contenute in un database, possono sbagliare clamorosamente. Uno dei casi più recenti ha come protagonista Amazon Rekognition, il software per il riconoscimento facciale progettato dal colosso fondato da Jeff Bezos e venduto alle… Continua a leggere Gli algoritmi del riconoscimento facciale

Gli algoritmi di Google e Microsoft

Tay era un software progettato da Microsoft nel 2016, che aveva il compito d’imparare a comunicare attraverso le sue interazioni (che sono alla base dell’addestramento) con gli utenti in carne e ossa di Twitter. Appena venuti a conoscenza del nuovo ospite, gli utenti si sono scatenati coi loro troll, dando in pasto a Tay una… Continua a leggere Gli algoritmi di Google e Microsoft

Il software Compass e gli algoritmi anticrimine

COMPAS è un software usato in alcuni tribunali americani per analizzare la fedina penale e altri dati di un imputato, e quindi per produrre un rapporto più circostanziato per i giudici. Dicono che i big data e l’uso del machine learning avanzato rendono queste analisi più accurate e con meno pregiudizi rispetto a quelle svolte… Continua a leggere Il software Compass e gli algoritmi anticrimine

image_pdfimage_print