image_pdfimage_print

Macron chiede scusa agli Harki

Macron ha annunciato un progetto di legge di “riconoscimento e riparazione” per gli Harki, i 200.000 algerini che tra il 1954 e il 1962 combatterono a fianco dell’esercito francese durante il conflitto contro il locale Fronte di Liberazione Nazionale. Motivo di questo tardivo riconoscimento dell’aiuto dei collaborazionisti? Una volta terminato il conflitto, alla maggior parte… Continua a leggere Macron chiede scusa agli Harki

Nauru, destino ingrato per una piccola isola del Pacifico

La Repubblica presidenziale di Nauru, un’isoletta del Pacifico (Micronesia), è l’unico Stato al mondo a non avere una capitale. In compenso nella bandiera reca la scritta, molto impegnativa (ma anche molto ironica), “God’s Will First”, cioè “Prima il volere di Dio”. Ha una popolazione di circa 10-11.000 ab. su un territorio di 21 kmq. Prima… Continua a leggere Nauru, destino ingrato per una piccola isola del Pacifico

Francia e Giappone contro la Cina

La Francia e il Giappone si sono impegnati a collaborare “attivamente” in una partnership indo-pacifica per lavorare per il progresso su questioni tra cui la sicurezza marittima e il cambiamento climatico, l’ambiente e la biodiversità. È una cosa assolutamente ridicola. Da un lato vogliono far vedere che sono interessati a risolvere i problemi al momento… Continua a leggere Francia e Giappone contro la Cina

Angelo Del Boca e il colonialismo italiano

Angelo Del Boca, morto a 96 anni, a Torino, il 6 luglio scorso, merita d’essere ricordato non solo perché è stato un partigiano e un giornalista competente, ma soprattutto perché è stato il primo e più importante storico del colonialismo italiano. È stato lui a smontare, attraverso numerose pubblicazioni, il falso mito degli “italiani brava… Continua a leggere Angelo Del Boca e il colonialismo italiano

Che cos’è l’Africa?

Per una corretta informazione sull’Africa consulta il sito amref.it. L’Africa non è un Paese ma un continente con 54 Stati e 1,1 miliardi di abitanti. Bisogna contestualizzare il più possibile le informazioni quando si parla di Africa. Il valore monetario delle sue ricchezze minerarie è di 46.200 miliardi di dollari. A rivelarlo nel 2011 in… Continua a leggere Che cos’è l’Africa?

Ora anche l’Algeria chiede le scuse alla Francia

Ora anche l’Algeria, dopo il Ruanda, chiede, per bocca del suo presidente Abdelmadjid Tebboune, che la Francia riconosca la responsabilità del colonialismo esercitato nel Paese nordafricano tra il 1830 e il 1962. Questo perché a distanza di circa 60 anni la popolazione algerina ricorda ancora come la libertà del proprio Paese sia stata conquistata dopo… Continua a leggere Ora anche l’Algeria chiede le scuse alla Francia

Il Mali è un disastro e non per colpa sua

Il 24 maggio alcuni soldati dell’esercito del Mali hanno arrestato il presidente Bah N’Daw e il primo ministro Moctar Ouane. L’ordine è stato dato dal colonnello Assimi Goïta, lo stesso militare che aveva guidato un altro golpe nell’agosto 2020, rovesciando il presidente Keïta, in carica dal 2013 e rivelatosi del tutto incapace a mantenere al… Continua a leggere Il Mali è un disastro e non per colpa sua

La carità pelosa dei tedeschi

La Germania riconosce le atrocità commesse, in quanto Paese colonialista, razzista e xenofobo, tra il 1904 e il 1908, contro le popolazioni tribali degli Herero (circa 65.000 uccisi su 85.000) e dei Nama (circa 10.000 uccisi su 20.000) in quella che è oggi la Namibia. Fu il primo genocidio del XX sec. Il governo ha… Continua a leggere La carità pelosa dei tedeschi

In che senso un futuro per l’Africa?

Su africa-express.info Marcello Ricoveri, africanista da sempre, ha scritto un importante articolo sull’Africa, di cui qui riportiamo alcune tesi. La totalità degli attuali Paesi africani ha subìto un’occupazione straniera: chi sotto forma di colonia, chi di protettorato. Alcuni per 5 anni, altri per decenni, altri ancora per secoli. Le culture originarie africane hanno reagito all’impatto… Continua a leggere In che senso un futuro per l’Africa?

La fine della diplomazia in Israele

Sono forse capaci di iniziativa diplomatica i sionisti per porre fine a questa assurda guerra contro Gaza? Neanche per idea. Loro capiscono solo i rapporti di forza. E possono farlo perché sanno di essere perennemente sponsorizzati (economicamente e politicamente) dagli americani, che hanno creato un mostro e ora non sanno come gestirlo. Esattamente come avevano… Continua a leggere La fine della diplomazia in Israele

image_pdfimage_print