image_pdfimage_print

La democrazia mai esistita in Turchia

Erdoğan, in calo nei consensi e alle prese con una crisi economica senza precedenti, silura il governatore della Banca centrale: è il terzo in meno di due anni. Allo stesso tempo, per conquistare i voti dei conservatori, fa uscire la Turchia dalla Convenzione di Istanbul sui diritti delle donne, col pretesto ch’essa sarebbe contraria alle… Continua a leggere La democrazia mai esistita in Turchia

La fine della democrazia a Hong Kong

Dopo la fine della democrazia a Hong Kong, durata 23 anni, nonostante l’accordo cinese col Regno Unito prevedesse che per 50 anni la città sarebbe stata governata secondo il principio “un paese, due sistemi”, a Pechino il Comitato permanente del Parlamento ha adottato la legge sulla sicurezza, destinata a combattere “la secessione, la sovversione, il… Continua a leggere La fine della democrazia a Hong Kong

Il falso umanitarismo di Biden

Nonostante la pubblicazione di un report dell’Intelligence americana, in cui si afferma che il principe ereditario saudita Mohammed bin Salman ha approvato personalmente l’uccisione del giornalista del Washington Post, Jamal Khashoggi, Joe Biden ha deciso che il prezzo per penalizzare direttamente il principe è troppo alto, per cui non farà nulla contro la sua monarchia… Continua a leggere Il falso umanitarismo di Biden

Il riscatto dell’Egitto di al-Sisi

Dal colpo di stato del luglio 2013 e soprattutto dopo la sua elezione alla presidenza nel maggio 2014, una delle priorità di Abdel Fattah al-Sisi è stata quella di dare all’Egitto un posto significativo a livello regionale, ma anche di ricostruire l’economia dopo la gestione fallimentare di Mohamed Morsi e dei Fratelli Musulmani, al potere… Continua a leggere Il riscatto dell’Egitto di al-Sisi

Il bluff della democrazia turca

I turchi hanno cercato la loro anima occidentale sin dal 1876, quando, sotto la pressione del mondo moderno, l’Impero Ottomano introdusse la sua prima Costituzione (influenzata da quella armena), un documento che sarebbe stato in vigore solo per due anni, senza intaccare minimamente i poteri del sultano, che poteva scegliere i ministri, approvare le leggi… Continua a leggere Il bluff della democrazia turca

Il destino di Julien Assange

Come noto il governo USA ha richiesto insistentemente l’estradizione di Julian Assange, accusando il giornalista di cospirazione e spionaggio. Con queste accuse rischia una pena di 175 anni di carcere di massima sicurezza e perfino la pena capitale, in base all’Espionage Act, la legge che nel 1973 fu usata contro Daniel Ellsberg per la rivelazione… Continua a leggere Il destino di Julien Assange

La censura in Spagna

In Spagna è successo il finimondo perché il governo di Madrid ha condannato un rapper, Pablo Hasél, a nove mesi di carcere per aver elogiato il terrorismo dell’Eta e del Grapo (Grupos de Resistencia Antifascista Primero de Octubre) e oltraggiato la monarchia con le sue canzoni (ha anche accusato la polizia di praticare violenze e… Continua a leggere La censura in Spagna

image_pdfimage_print