image_pdfimage_print

Il Copasir e l’energia come problema di sicurezza nazionale

Il Copasir, lo speciale comitato parlamentare di controllo sui servizi segreti, ha votato all’unanimità una Relazione sulla sicurezza energetica nel contesto della transizione ecologica. Come mai? È la prima volta che una questione energetica diventa un problema di sicurezza. Ci deve essere qualcosa che le istituzioni avvertono in maniera piuttosto drammatica. Che cos’è? È che… Continua a leggere Il Copasir e l’energia come problema di sicurezza nazionale

Lo scioglimento del permafrost sarà l’ultima goccia?

Si sta sempre più sciogliendo il permafrost nelle zone attorno all’Artico. Conseguenze drammatiche: a rischio tra il 30 e il 70% delle infrastrutture (case, città, strade, oleodotti e industrie sprofonderanno), danni quantificabili per decine di miliardi di dollari. Solo in Russia entro il 2050 i danni dovuti alla degradazione del terreno a causa dello scongelamento… Continua a leggere Lo scioglimento del permafrost sarà l’ultima goccia?

Ci mangiamo una carta di credito alla settimana

La ricercatrice geochimica Denise Mitrano, che ha un ufficio al Politecnico federale di Zurigo, ha messo a punto un nuovo metodo di tracciamento sulle micro e nanoplastiche nell’ambiente. La soluzione consiste nell’aggiungere chimicamente dei metalli alle nanoparticelle di plastica. Questi metalli preziosi e inerti, come il palladio o l’indio, fungono da marcatori, per cui possono… Continua a leggere Ci mangiamo una carta di credito alla settimana

O i rifiuti diventano una risorsa, o la natura considererà noi un rifiuto

Molto presto 4 miliardi di pannelli solari in tutto il mondo dovranno essere dismessi. Si calcola che entro il 2050 saranno prodotti rifiuti per 78 milioni di tonnellate. E quando saranno smaltiti, molti materiali che potrebbero essere riusati per costruirne di nuovi andranno sprecati. Questo perché i pannelli non sono stati pensati perché le materie… Continua a leggere O i rifiuti diventano una risorsa, o la natura considererà noi un rifiuto

Nella UE gli idrocarburi saranno sostituiti dal nucleare

La commissaria UE all’Energia, Kadri Simson, ha proposto di estendere il ciclo di vita degli impianti nucleari già esistenti in modo da mantenere l’attuale livello di produzione energetica per altri tre decenni. In pratica si vuole includere il nucleare tra le fonti “verdi” nella tassonomia della UE, il che garantirebbe al settore d’intercettare i maxi… Continua a leggere Nella UE gli idrocarburi saranno sostituiti dal nucleare

Addio alberi, è stato bello!

Secondo il rapporto Ipbes (2019) circa 1 milione di specie animali e vegetali sono minacciate da estinzione. Nell’elenco vi sono anche gli alberi, la più antica e perfetta tecnologia donata dalla natura per lo stoccaggio dell’anidride carbonica e per il controllo del clima, oltre che ovviamente per depurare le acque, prevenire l’erosione del suolo, difenderci… Continua a leggere Addio alberi, è stato bello!

La Gabanelli ha sempre ragione

Mi piace la Milena Gabanelli perché parla chiaro ed è ben documentata. Per es. ha scritto sul corriere.it a proposito della transizione ecologica e dell’impatto che questa avrà sulla nostra filiera dell’automotive: “Non ci sono solo Stellantis, Ferrari e Lamborghini, ma ben 2.200 imprese della componentistica, che forniscono tutti i più noti marchi dell’auto, dove… Continua a leggere La Gabanelli ha sempre ragione

Abbiamo cementificato tutto e ora cerchiamo delle alternative

Ogni anno nel pianeta usiamo circa 30 miliardi di tonnellate di calcestruzzo per costruire edifici, strade, ponti, dighe e altre strutture. È il materiale edilizio più diffuso e la domanda è in crescita. Per ottenerlo ci vogliono 5 miliardi di tonnellate di cemento. È il suo ingrediente più importante, composto da polvere di silicati, sabbia,… Continua a leggere Abbiamo cementificato tutto e ora cerchiamo delle alternative

Radio Maria sembra una multinazionale di Dio

Ho guardato per caso una puntata del canale Geopop su YouTube dedicata a Radio Maria e sono rimasto abbastanza sorpreso, ma per colpa della mia ignoranza. Da tempo tutti sanno (ne parlò anche Striscia la notizia) che le sue antenne sono responsabili di un certo inquinamento elettromagnetico (che può procurare anche tumori) e di non… Continua a leggere Radio Maria sembra una multinazionale di Dio

L’ecologia è un miraggio e un paravento

L’Italia è il primo Paese europeo per numero di morti, 10.000 nel 2019, a causa del biossido di azoto, che deriva dal riscaldamento e dal traffico, lo stesso che causa le piogge acide. Lo dice il Rapporto 2021 sulla qualità dell’aria dell’Agenzia Europea dell’Ambiente, che parla anche dei rischi del particolato sottile (PM2,5), per cui… Continua a leggere L’ecologia è un miraggio e un paravento

image_pdfimage_print