image_pdfimage_print

Demografia italiana: davvero così preoccupante?

Il presidente dell’Istat Gian Carlo Blangiardo dice che siamo un popolo potenziale di 32 milioni di abitanti, perché ci stiamo spopolando: nel 2021 non si riuscirà a raggiungere quota 400.000 nati. Mi chiedo: è davvero così importante essere in tanti? Probabilmente sì in rapporto allo stile di vita consumistico che conduciamo, ma questo stile va… Continua a leggere Demografia italiana: davvero così preoccupante?

Si profila uno scontro epocale tra due stili di agricoltura

L’agricoltura convenzionale, monocolturale, basata sulla chimica e sul cosiddetto ciclo azoto-fosforo-potassio, è figlia della rivoluzione verde lanciata nel secondo dopoguerra dallo scienziato statunitense Norman Borlaug, che attraverso la selezione genetica e l’uso di fertilizzanti di sintesi ha aumentato in modo rilevante le rese e la produttività dei campi, permettendo di salvare da fame e malnutrizione… Continua a leggere Si profila uno scontro epocale tra due stili di agricoltura

Ha senso l’agricoltura biodinamica?

In provincia di Pescara, a Loreto Aprutino, vi è l’azienda agricola De Fermo, i cui proprietari dicono d’ispirarsi direttamente ai princìpi della biodinamica esposti da Rudolf Steiner nelle lezioni sull’agricoltura tenute a Koberwitz (un castello della Slesia) nel lontano 1924. Le idee furono poi sviluppate da Ehrenfried Pfeiffer, Maria Thun e Alex Podolinsky. In quell’occasione… Continua a leggere Ha senso l’agricoltura biodinamica?

Il nostro Paese nel rapporto Doing Business del 2020

Elaborato per la prima volta nel 2003, il rapporto “Doing Business” presentato annualmente dalla Banca Mondiale, in collaborazione con l’International Finance Corporation, è diventato un vademecum per gli investitori internazionali. Le domande che si pone sono: dov’è più facile mettere in piedi un’impresa e fare affari, restando ovviamente nella legalità, ove cioè son chiari i… Continua a leggere Il nostro Paese nel rapporto Doing Business del 2020

Molto precaria la situazione sociale in Sudafrica

La figlia di Nelson Mandela, Makaziwe, ha detto a Sky News che la pandemia ha contribuito all’aumento del razzismo a livello globale, quindi anche in Sudafrica, aumentando le disuguaglianze in atto. Ha fatto cioè capire che in questo Paese (in cui l’80% degli abitanti è nero), nonostante le battaglie vittoriose di suo padre, è cambiato… Continua a leggere Molto precaria la situazione sociale in Sudafrica

Perché negli USA le imprese non pagano le tasse?

Negli USA le imprese pagano pochissime tasse semplicemente perché chiedono enormi agevolazioni fiscali in relazione alla loro attività di ricerca e sviluppo, con cui poi dicono di poter garantire molti posti di lavoro. È noto che tale attività tecno-scientifica permette loro d’essere sempre all’avanguardia nel mondo, ma è anche vero che, essendo completamente detassata, impedisce… Continua a leggere Perché negli USA le imprese non pagano le tasse?

Il capitalismo in Cina sempre più avanzato e aggressivo

Il congresso del Partito Comunista Cinese nel 2022 affiderà un terzo mandato a Xi Jinping con poteri sempre più accentrati. Per ottenerlo ha rivendicato di aver ristabilito l’ordine a Hong Kong e ha annunciato che Taiwan tornerà sotto il controllo di Pechino. Poi abbiamo capito che la Cina dispone di almeno 100 silos per missili… Continua a leggere Il capitalismo in Cina sempre più avanzato e aggressivo

I vantaggi fiscali per le imprese americane

Negli USA le imprese pagano pochissime tasse semplicemente perché chiedono enormi agevolazioni fiscali in relazione alla loro attività di ricerca e sviluppo, con cui poi dicono di poter garantire molti posti di lavoro. È noto che tale attività tecno-scientifica permette loro d’essere sempre all’avanguardia nel mondo, ma è anche vero che, essendo completamente detassata, impedisce… Continua a leggere I vantaggi fiscali per le imprese americane

Ricchezza privata e debito pubblico

Secondo Bankitalia le famiglie italiane hanno una ricchezza di oltre 10mila miliardi, che riguarda soprattutto gli immobili e i depositi bancari e postali. I titoli invece sono caduti al 7% del portafoglio dal 30% dei primi anni ’90. Ci siamo evidentemente scottati con le tante bolle speculative degli ultimi 20 anni. In particolare la proprietà… Continua a leggere Ricchezza privata e debito pubblico

La ricchezza degli italiani

Gli italiani, che pur non hanno il senso dello Stato e che si fidano dei politici cialtroni, finanziariamente non se la passano male. Questo perché vi è una grande diffusione della proprietà dell’abitazione, un basso livello di debiti privati (pur contrapposto a un alto debito pubblico) e un’attitudine forte al risparmio. La ricchezza del cittadino… Continua a leggere La ricchezza degli italiani

image_pdfimage_print