image_pdfimage_print

Marocco e Algeria ai ferri corti

Marocco e Algeria hanno interrotto le relazioni diplomatiche. I rispettivi consolati resteranno aperti, ma aumenteranno i controlli al confine, lungo circa 1.500 km, già chiuso dal 1994. Il primo motivo di contesa è il Sahara occidentale, la regione nel sud del Marocco, in parte controllata dal Fronte Polisario, movimento nazionalista che da più di 40… Continua a leggere Marocco e Algeria ai ferri corti

L’auto elettrica è davvero una soluzione ecologica?

Non è sintomatico che a inizio 2020 la Tesla (l’azienda statunitense di automobili elettriche fondata da Elon Musk), per poter produrre le sue auto in Germania, vicino a Berlino, abbia dovuto anzitutto disboscare l’area in cui sarebbe dovuta sorgere? E che lo stia facendo dove si trova una falda acquifera, che la stessa azienda intende… Continua a leggere L’auto elettrica è davvero una soluzione ecologica?

L’Ucraina chiede agli USA un risarcimento per colpa del North-Stream 2

Dopo 20 anni buttati via in Afghanistan, gli USA si preparano a compiere un’altra idiozia, questa volta in Ucraina, dove non vedono l’ora di fomentare una guerra contro la Russia. Il presidente ucraino, Zelensky, ha fatto visita a Biden e gli ha chiesto due cose: soldi e ingresso nella NATO, perché anche il governo di… Continua a leggere L’Ucraina chiede agli USA un risarcimento per colpa del North-Stream 2

La carità pelosa dei tedeschi

La Germania riconosce le atrocità commesse, in quanto Paese colonialista, razzista e xenofobo, tra il 1904 e il 1908, contro le popolazioni tribali degli Herero (circa 65.000 uccisi su 85.000) e dei Nama (circa 10.000 uccisi su 20.000) in quella che è oggi la Namibia. Fu il primo genocidio del XX sec. Il governo ha… Continua a leggere La carità pelosa dei tedeschi

Il problema immane delle scorie radioattive

In Germania, dove già da tempo le energie rinnovabili hanno superato nucleare e carbone, hanno un problema ecologico che non sanno come risolvere. Nella Bassa Sassonia, tra Amburgo e Hannover, nelle storiche miniere di salgemma di Asse, fra il 1967 e il 1979 furono stoccati ben 126.000 fusti di materiale radioattivo, al 90% provenienti da… Continua a leggere Il problema immane delle scorie radioattive

La guerra per procura in Siria

Impressionante analisi di Markus Gelau su “L’Antidiplomatico” del 16 marzo relativa alle menzogne su cui si è retta la decennale guerra in Siria. Esattamente 10 anni fa, nel marzo 2011, è iniziato il progetto geopolitico delle élite occidentali – col sostegno e il finanziamento dei sauditi e dei qatarini – per eliminare il legittimo governo… Continua a leggere La guerra per procura in Siria

Riciclaggio di denaro in Germania

Stando a Sven Giegold, eurodeputato tedesco dei Verdi, è giusta la decisione della Commissione Europea di Ursula von der Leyen di lanciare una procedura d’infrazione contro la Germania per aver recepito in modo inappropriato la quarta direttiva UE sul riciclaggio del denaro. Altre disposizioni della terza direttiva UE antiriciclaggio avrebbero dovuto essere attuate entro il… Continua a leggere Riciclaggio di denaro in Germania

Germania, Russia e il Nord Stream 2

È dai tempi dell’amministrazione Obama che gli USA si oppongono alla costruzione del gasdotto russo Nord Stream 2 (iniziato nel 2005), e ci si può scommettere che lo faranno anche con Biden, in quanto per loro è una questione di vitale importanza impedire che la Russia abbia un qualunque rapporto commerciale con la UE, meno… Continua a leggere Germania, Russia e il Nord Stream 2

Commerci tra Germania e Cina

Esiste un accordo commerciale tra la UE e la Cina, firmato da Angela Merkel il 30 dicembre scorso, quale suggello finale del suo semestre di presidenza europea. Alla videoconferenza hanno partecipato il presidente cinese Xi Jinping, la presidente della Commissione UE, Ursula Von der Leyen, il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, e negli ultimi… Continua a leggere Commerci tra Germania e Cina

Germania e parità di genere

La Germania ha appena approvato una legge che obbliga le più grandi società quotate in borsa ad avere almeno una donna nel Consiglio di amministrazione e nel Collegio sindacale. Questo perché nei CDA delle circa 100 maggiori società quotate in borsa, le donne rappresentano solo l’11,5% delle posizioni. Mi chiedo che senso abbia una disposizione… Continua a leggere Germania e parità di genere

image_pdfimage_print