image_pdfimage_print

Risarcito Hatem Yaakoubi per ingiusta detenzione

Cosa sono 90.000 euro di risarcimento per un anno passato ingiustamente in carcere? Nulla, anche perché una buona fetta dovrà esser data agli avvocati. È quanto è accaduto di recente un tunisino accusato di omicidio per aver fatto cadere mortalmente nel 2017 una pensionata di Lugo (Ravenna) nel tentativo di strapparle la catenina d’oro. Fu… Continua a leggere Risarcito Hatem Yaakoubi per ingiusta detenzione

Perché nelle carceri italiane si può anche torturare?

Guardando quel che è successo nel Reparto Nilo del carcere di Santa Maria Capua Vetere (Caserta), dove parecchi agenti della polizia carceraria hanno malmenato pesantemente 292 detenuti, vien spontaneo porsi una domanda: chi sta in carcere ha diritto a protestare? Se sì, fino a che punto? Deve farlo a titolo individuale o può farlo in… Continua a leggere Perché nelle carceri italiane si può anche torturare?

L’immoralità dell’ergastolo ostativo

La Corte Costituzionale dice che l’ergastolo ostativo contraddice la finalità rieducativa della pena (art. 27 della Costituzione). La legge però dice che se uno non collabora non esce dal carcere, poiché si ritiene il detenuto socialmente pericoloso. Come si risolve questo problema? È semplice: garantendo al collaborante (che ovviamente deve essere effettivo) una vita del… Continua a leggere L’immoralità dell’ergastolo ostativo

L’ergastolo ostativo in Italia

La Corte Costituzionale dice che l’ergastolo ostativo contraddice la finalità rieducativa della pena (art. 27 della Costituzione). La legge però dice che se uno non collabora non esce dal carcere, poiché si ritiene il detenuto socialmente pericoloso. Come si risolve questo problema? È semplice: garantendo al collaborante (che ovviamente deve essere effettivo) una vita del… Continua a leggere L’ergastolo ostativo in Italia

L’Afghanistan e la criminalità organizzata

L’Afghanistan alle soglie della guerra civile. Mentre gli USA si sono ritirati dalla base di Bagram, simbolo della guerra, il governo fatica a contrastare i Talebani e chiede alla popolazione di armarsi. È quello che dovrebbe fare lo Stato italiano nei confronti della popolazione (soprattutto meridionale) taglieggiata dalla criminalità organizzata. Quando le forze dell’ordine non… Continua a leggere L’Afghanistan e la criminalità organizzata

Questioni di onore familiare

Grazie alle dichiarazioni di tre pentiti, s’è fatta luce sul delitto di Nunzia Alleruzzo, avvenuto a Paternò nel Catanese nel 1995. È stato il fratello Alessandro, che oggi ha 47 anni, ad averla assassinata per riscattare l’onore della famiglia mafiosa degli Alleruzzo, violato dalle relazioni extraconiugali che la donna intratteneva con criminali di un gruppo… Continua a leggere Questioni di onore familiare

Il fascismo tra le camere dell’Eliseo

Dopo il Senato ora anche l’Assemblea nazionale francese ha definitivamente approvato, con 75 voti favorevoli e 33 contrari, la controversa legge sulla “sicurezza globale”, che alla fine del 2020 aveva provocato le proteste in tutto il Paese di mezzo milione di persone. La parte più contestata era l’art. 24, che introduce un nuovo reato per… Continua a leggere Il fascismo tra le camere dell’Eliseo

Il destino di Julien Assange

Come noto il governo USA ha richiesto insistentemente l’estradizione di Julian Assange, accusando il giornalista di cospirazione e spionaggio. Con queste accuse rischia una pena di 175 anni di carcere di massima sicurezza e perfino la pena capitale, in base all’Espionage Act, la legge che nel 1973 fu usata contro Daniel Ellsberg per la rivelazione… Continua a leggere Il destino di Julien Assange

Fascismo e antifascismo nel Comune di Genova

Al Consiglio comunale di Genova è passata la proposta del centrodestra di istituire un’anagrafe virtuale “antifascista, antinazista, anticomunista” a difesa dei “valori della nostra Costituzione”. In tal modo si mettono sullo stesso piano il nazifascismo e il comunismo. Le forze di maggioranza del centrodestra si sono schierate compatte per il Sì, i cinque consiglieri del… Continua a leggere Fascismo e antifascismo nel Comune di Genova

Riconoscimento facciale in Cina

Il riconoscimento facciale in Cina è sempre più diffuso e ormai viene utilizzato nelle scuole, nelle università, nelle stazioni, nei centri commerciali di tutto il Paese. Nessun Paese al mondo si avvale di un uso così estensivo e invasivo di tali sistemi di sorveglianza, che il più delle volte vengono applicati senza chiedere il permesso… Continua a leggere Riconoscimento facciale in Cina

image_pdfimage_print