image_pdfimage_print

In Iran il potere è alla frutta

Otto anni dell’era di Hassan Rouhani, in carica dal 2013, sono finiti. Il 48,8% dei 59 milioni di iraniani aventi diritto al voto (la percentuale più bassa dalla nascita della Repubblica islamica) vuole un governo più forte, più conservatore, più antiamericano. Da notare che su una popolazione di 83 milioni di abitanti il 30% non… Continua a leggere In Iran il potere è alla frutta

La guerra per procura in Siria

Impressionante analisi di Markus Gelau su “L’Antidiplomatico” del 16 marzo relativa alle menzogne su cui si è retta la decennale guerra in Siria. Esattamente 10 anni fa, nel marzo 2011, è iniziato il progetto geopolitico delle élite occidentali – col sostegno e il finanziamento dei sauditi e dei qatarini – per eliminare il legittimo governo… Continua a leggere La guerra per procura in Siria

La UE e le occasioni perdute delle primavere arabe

A 10 anni dalle cosiddette “Primavere Arabe”, il modello della “Politica europea di vicinato” (basato sul principio “più progressi verso la democrazia, più aiuti economici”) sembra essere andato perduto. Forse per colpa della pandemia, che assorbe ogni attenzione mediatica, la UE, come tale, non come singoli Stati, non s’interessa più del Medio Oriente. E forse… Continua a leggere La UE e le occasioni perdute delle primavere arabe

I Fratelli Musulmani

Quando l’imam Hasan al-Banna (1906-49) fondò i Fratelli Musulmani nel 1928, vide il secolarismo nella capitale egiziana come l’arma più letale mai concepita dagli europei contro i dogmi fondamentali della trascendenza islamica. Al-Banna desiderava sfruttare gli elementi moderni del mondo occidentale con lo spirito islamico, ma non vi riuscì mai. Il salto era troppo grande,… Continua a leggere I Fratelli Musulmani

image_pdfimage_print