image_pdfimage_print

L’inutilità della pandemia

Uno dei sintomi più eloquenti che stiamo uscendo dalla pandemia è l’aumento dei prezzi in molte materie prime. L’inflazione è un bene. Cose da pazzi. Il prezzo del barile del petrolio è tornato subito a quello pre-Covid, mentre quello dell’oro è cresciuto di circa il 30-35%, segno dell’insicurezza in cui viviamo. Dato 100 il consumo… Continua a leggere L’inutilità della pandemia

La fame nel mondo aumentata con la pandemia

Le proiezioni del World Food Programme (WFP) per il 2021 sono molto preoccupanti. Nel suo ultimo rapporto (“Hunger Hotspots: FAO-WFP early warnings on acute food insecurity“) vi è una lista di 20 Paesi le cui popolazioni, nell’immediato futuro, saranno stremate dalla crescita vertiginosa della fame acuta. Senza una mobilitazione d’emergenza pari ad almeno 5,5 miliardi… Continua a leggere La fame nel mondo aumentata con la pandemia

Rapporto Oxfam sulle disuguaglianze durante la pandemia da Covid-19

Secondo il rapporto Oxfam, pubblicato nel gennaio di quest’anno, alla fine del 2019 la ricchezza delle 42 persone più ricche del mondo equivaleva a quella di 3,7 miliardi più poveri. Tra marzo e dicembre 2020 il patrimonio complessivo dei circa 3.000 superricchi del mondo (per esserlo bisogna possedere oltre un miliardo di dollari) è aumentato… Continua a leggere Rapporto Oxfam sulle disuguaglianze durante la pandemia da Covid-19

Bolsonaro farebbe meglio a dimettersi

In Brasile siamo alla vigilia del crollo politico. Lo spaccone Bolsonaro, così tanto simile ad altri megalomani del potere, come Johnson, Trump, Netanyahu, Erdogan…, sembra essere alle corde. Si sono già dimessi il ministro degli Esteri e della Difesa (suoi fedelissimi), ma anche i comandanti di Esercito, Marina e Aeronautica. Bolsonaro ha deciso di sostituire… Continua a leggere Bolsonaro farebbe meglio a dimettersi

Strage di indigeni in Amazzonia

Circa 7.000 indigeni dell’Amazzonia sono morti di Covid-19. Si sono ammalati perché alcuni di loro, trasferitisi nelle città, non avendo di che vivere, erano tornati nei loro villaggi col virus in corpo. Ma anche i cacciatori di risorse forestali, legali e illegali, hanno non poche responsabilità per la diffusione della pandemia. Al destino piace piovere… Continua a leggere Strage di indigeni in Amazzonia

Economia cinese durante la pandemia

Il PIL 2020 della Cina è aumentato del 2%, mentre il mondo intero, in media, ha perso almeno il 5%. Tuttavia i piccoli imprenditori e lavoratori delle immense province cinesi non riescono a rimborsare i tanti prestiti presi dalle altrettanto piccole banche sparse sul territorio. In sostanza le banche cinesi non riescono a fare piazza… Continua a leggere Economia cinese durante la pandemia

L’inarrestabile Covid-19

Il virus continua a diffondersi in tutte le sue micidiali varianti. I vaccini o tardano o non sono in grado di star dietro a tutte queste mutazioni. L’economia ormai è al collasso e tutta la decretazione d’urgenza per scongiurare la pandemia sanitaria non fa che aumentare sempre più quella economica. A questo punto io farei… Continua a leggere L’inarrestabile Covid-19

Il debito statale cinese

I Paesi industrializzati hanno cominciato a rastrellare titoli pubblici cinesi, arrivando a detenere il 10% del debito statale cinese. È la prima volta. A spingere la domanda una combinazione di rendimenti più elevati e yuan molto forte. Stiamo parlando di 310 miliardi di dollari: un aumento di quasi 19 miliardi di dollari rispetto al mese… Continua a leggere Il debito statale cinese

Economia spagnola nella pandemia

Per colpa del Covid-19 l’economia spagnola si è ridotta dell’11% nel 2020: è il più grande calo in 85 anni. Bisognerebbe tornare all’inizio della guerra civile per trovare un disastro più grande, quando nel 1936 l’economia crollò del 26,8%. Il calo della produzione è equivalente al costo delle pensioni in un anno. Secondo il FMI… Continua a leggere Economia spagnola nella pandemia

L’economia italiana nella pandemia

La ripresa economica del nostro Paese è sicuramente legata alle risorse del Recovery Fund messe a disposizione dalla UE, che dobbiamo investire entro il 2026. Tuttavia ogni anno, al netto degli interessi sul debito, la spesa pubblica italiana si aggira attorno ai 900 miliardi di euro: quasi 700 in più rispetto alle risorse del Recovery… Continua a leggere L’economia italiana nella pandemia

image_pdfimage_print