image_pdfimage_print

L’eutanasia sul piano giuridico

Il referendum sull’eutanasia legale vuole parzialmente abrogare l’art. 579 del Codice penale, introducendo l’eutanasia attiva. Quest’ultima sarà consentita nelle forme previste dalla legge sul consenso informato e il testamento biologico, e in presenza dei requisiti introdotti dalla sentenza della Consulta sul “Caso Cappato”. Rimarrà invece punita se il fatto è commesso contro una persona incapace… Continua a leggere L’eutanasia sul piano giuridico

Eutanasia e Catechismo cattolico

Cosa dice il “Catechismo della Chiesa Cattolica” sull’eutanasia? L’art 2.277 dice: “Qualunque ne siano i motivi e i mezzi, l’eutanasia diretta consiste nel mettere fine alla vita di persone handicappate, ammalate o prossime alla morte. Essa è moralmente inaccettabile. Così un’azione oppure un’omissione che, da sé o intenzionalmente, provoca la morte allo scopo di porre… Continua a leggere Eutanasia e Catechismo cattolico

L’elettroshock esiste ancora

Molta gente crede che l’elettroshock (terapia elettroconvulsivante o TEC) non sia più usato nella società moderna. Invece su scala mondiale circa un milione di persone continuano a ricevere elettroshock ogni anno, di cui quasi 500 in Italia, in 91 centri pubblici. Circa 1/3 sono pazienti involontari, a cui la TEC viene applicata in maniera coatta.… Continua a leggere L’elettroshock esiste ancora

Martini e Conte sull’eutanasia

Diceva il vescovo Martini a proposito dell’eutanasia: “La crescente capacità terapeutica della medicina consente di protrarre la vita in condizioni un tempo impensabili. Senz’altro il progresso medico è assai positivo. Ma nello stesso tempo le nuove tecnologie che permettono interventi sempre più efficaci sul corpo umano richiedono un supplemento di saggezza per non prolungare i… Continua a leggere Martini e Conte sull’eutanasia

I cattolici e l’eutanasia

Si può presumere che non pochi cattolici, al referendum sull’eutanasia, voteranno contro sulla base della solita motivazione: la vita non possiamo togliercela perché appartiene a Dio, che in ultima istanza ce l’ha data. Ora, ha ancora senso una motivazione del genere quando sappiamo benissimo che in realtà sono le macchine che ci tengono in vita… Continua a leggere I cattolici e l’eutanasia

L’eutanasia in Svizzera

La Svizzera è la Mecca del suicidio assistito: molti stranieri vi si recano appositamente per morire con l’aiuto di un’organizzazione ad hoc. Nel 2014 fecero addirittura un documentario televisivo sul parlamentare This Jenny, malato terminale di cancro allo stomaco, che si tolse la vita con l’aiuto dell’organizzazione Exit. I cittadini non sollevarono alcuna protesta. In… Continua a leggere L’eutanasia in Svizzera

MicroMega contro i Novax

Scrive Teresa Simeone su “MicroMega” del 6 settembre: Esiste una minoranza, rumorosa e residuale, che aspira a farsi maggioranza (senza riuscirvi) e che, dall’inizio della pandemia, è stata, nell’ordine, negazionista, No Mask, No Lockdown, No Vax, No Dad e ora è, naturalmente, No Green pass. Per mesi hanno portato a sostegno delle proprie tesi ogni… Continua a leggere MicroMega contro i Novax

Le varianti d’interesse e di preoccupazione del Covid-19

Il frequente sequenziamento genomico del Covid-19, che in passato non era mai stato fatto su scala così vasta, ci ha consentito di tracciare e mappare l’evoluzione del virus in tempo reale, seguendone adattamenti e mutazioni. Attualmente la variante più pericolosa a livello mondiale è la Delta, ma ce ne sono altre che infestano il pianeta… Continua a leggere Le varianti d’interesse e di preoccupazione del Covid-19

Il potere delle multinazionali farmaceutiche negli USA

Un recente art. abbastanza agghiacciante del sito swissinfo.ch spiega bene il comportamento delle multinazionali farmaceutiche svizzere negli Stati Uniti. Si tratta della Roche e della Novartis, che solo durante il primo trimestre del 2021 han speso rispettivamente 3,13 milioni e 2,17 milioni di dollari in lobbying a Washington. Semplicemente per impedire la discussione in Congresso… Continua a leggere Il potere delle multinazionali farmaceutiche negli USA

image_pdfimage_print