image_pdfimage_print

La Turchia non è in grado di gestire democraticamente i profughi

Noi europei continuiamo a demandare la gestione del fenomeno migratorio a un Paese come la Turchia, che non sa neanche lontanamente cosa sia la democrazia. Già nel 2016 avevamo stabilito in una dichiarazione congiunta che il governo turco era tenuto ad accogliere quanti fuggivano dalla Siria. Oggi la UE ha esteso anche ai profughi provenienti… Continua a leggere La Turchia non è in grado di gestire democraticamente i profughi

I turchi usano armi chimiche contro i kurdi

È dalla fine di novembre che nel sito vociglobali.it stanno dicendo che i turchi usano armi chimiche contro i kurdi nella loro regione in Irak, ma nessuno ci fa caso. Eppure l’han fatto più di 300 volte! Gli effetti dei gas nei tanti ricoverati non lasciano dubbi: “lacrimazione eccessiva degli occhi, visione offuscata, mal di… Continua a leggere I turchi usano armi chimiche contro i kurdi

La letteratura esiste ancora in Turchia?

In Turchia per gli scrittori è finita. Puoi essere anche un premio Nobel, ma al governo non importa un fico secco. Di recente infatti Orhan Pamuk, vincitore del Nobel per la letteratura nel 2006, è stato accusato d’aver insultato l’identità nazionale turca nel suo ultimo romanzo Le notti della peste, che si ispira, tra le… Continua a leggere La letteratura esiste ancora in Turchia?

Perché al governo turco fa tanta paura Osman Kavala?

Chi è Osman Kavala, quel 64enne, di origine greca, detenuto dal 2017 nelle carceri turche con l’accusa di aver partecipato al tentato golpe del 2016 e alle manifestazioni antigovernative del 2013 di Gezi Park, per il quale il presidente Erdoğan è intenzionato a espellere gli ambasciatori di Canada, Francia, Finlandia, Danimarca, Germania, Olanda, Nuova Zelanda,… Continua a leggere Perché al governo turco fa tanta paura Osman Kavala?

Altra tragedia per i curdi: la diga turca di Ilisu

La Turchia ha completato la costruzione della diga di Ilisu sul fiume Tigri, nel cuore del Kurdistan turco, che allagherà più di 313 kmq. Sarà la seconda più grande del Paese in termini di capacità d’acqua e la quarta per produzione di energia elettrica. È prevista la scomparsa di almeno 300 siti storici e archeologici,… Continua a leggere Altra tragedia per i curdi: la diga turca di Ilisu

Facebook e i regimi totalitari

Uno pensa che ciò che scrive su Facebook o su Twitter, mettendolo a disposizione di tutti, siano solo delle parole. Certo, a volte sono parole impegnative, che al massimo possono servire per organizzare una petizione, un sondaggio o persino una manifestazione da qualche parte. Ma tu prova a scriverle vivendo in un Paese dittatoriale, poi… Continua a leggere Facebook e i regimi totalitari

Le ville di Erdoğan

Il megalomane Erdoğan, dittatore turco, s’è fatto costruire una villa di 300 stanze su un’area di 85mila mq nella baia di Okluk Cove, nel distretto di Marmaris, sulla costa egea meridionale della Turchia, una delle più esclusive del Paese. Tanto che quando c’è lui l’accesso alla baia è vietato ai pescherecci. E la sorveglianza aumenta… Continua a leggere Le ville di Erdoğan

Le ville di Erdoğan

Il megalomane Erdoğan, dittatore turco, s’è fatto costruire una villa di 300 stanze su un’area di 85mila mq nella baia di Okluk Cove, nel distretto di Marmaris, sulla costa egea meridionale della Turchia, una delle più esclusive del Paese. Tanto che quando c’è lui l’accesso alla baia è vietato ai pescherecci. E la sorveglianza aumenta… Continua a leggere Le ville di Erdoğan

Cipro destinata a restare divisa?

Tre giorni di colloqui informali a Ginevra (27-29 aprile) coi leader delle amministrazioni cipriote separate, non sono riusciti a delineare una svolta che potesse aprire la strada alla risoluzione della controversia sullo status dell’isola. Ai colloqui hanno partecipato, oltre alle Nazioni Unite, Ersin Tatar, presidente dell’autoproclamata Repubblica turca di Cipro del Nord, Nicos Anastasiades, presidente… Continua a leggere Cipro destinata a restare divisa?

La democrazia mai esistita in Turchia

Erdoğan, in calo nei consensi e alle prese con una crisi economica senza precedenti, silura il governatore della Banca centrale: è il terzo in meno di due anni. Allo stesso tempo, per conquistare i voti dei conservatori, fa uscire la Turchia dalla Convenzione di Istanbul sui diritti delle donne, col pretesto ch’essa sarebbe contraria alle… Continua a leggere La democrazia mai esistita in Turchia

image_pdfimage_print
Translate »
by intopic