image_pdfimage_print

Molto pericolosa la situazione ad Haiti

Nella notte tra il 6 e il 7 luglio il Presidente di Haiti, Jovenel Moïse, è stato assassinato nella sua casa di Port-au-Prince da un gruppo di mercenari stranieri ben addestrati, che parlavano spagnolo e inglese. Sua moglie è rimasta ferita. Stranamente tutti i membri della guardia presidenziale sono rimasti illesi nello scontro. La polizia… Continua a leggere Molto pericolosa la situazione ad Haiti

Perché negli USA le imprese non pagano le tasse?

Negli USA le imprese pagano pochissime tasse semplicemente perché chiedono enormi agevolazioni fiscali in relazione alla loro attività di ricerca e sviluppo, con cui poi dicono di poter garantire molti posti di lavoro. È noto che tale attività tecno-scientifica permette loro d’essere sempre all’avanguardia nel mondo, ma è anche vero che, essendo completamente detassata, impedisce… Continua a leggere Perché negli USA le imprese non pagano le tasse?

I vantaggi fiscali per le imprese americane

Negli USA le imprese pagano pochissime tasse semplicemente perché chiedono enormi agevolazioni fiscali in relazione alla loro attività di ricerca e sviluppo, con cui poi dicono di poter garantire molti posti di lavoro. È noto che tale attività tecno-scientifica permette loro d’essere sempre all’avanguardia nel mondo, ma è anche vero che, essendo completamente detassata, impedisce… Continua a leggere I vantaggi fiscali per le imprese americane

Addio John McAfee, non ti scorderemo

John McAfee, il famoso imprenditore britannico, naturalizzato americano, padre del primo antivirus della storia dell’informatica, si è suicidato in un carcere vicino a Barcellona, poco dopo il via libera alla sua estradizione negli Stati Uniti, dove rischiava 30 anni per evasione fiscale. Aveva 75 anni. E io me lo ricordavo bene. Non lui ma la… Continua a leggere Addio John McAfee, non ti scorderemo

Il Texas contro il governo federale

Il governatore repubblicano del Texas, Greg Abbott, se ne infischia di Biden: ha firmato leggi che impediscono di criticare nelle scuole le teorie razziali e che consentono ai texani di portare pistole senza licenza. Inoltre ha detto che vuole porre condizioni per limitare l’accesso al voto alle minoranze razziali (neri, latinos…), e ha annunciato che… Continua a leggere Il Texas contro il governo federale

La democrazia americana in forte declino

Biden ha detto a Putin che gli USA non prendono lezioni di democrazia da nessuno. Eppure a livello statale stanno aumentando sempre più le leggi progettate per rendere più difficile il voto. Negli ultimi sei mesi 14 Stati USA hanno emanato 22 leggi che limitano l’accesso al voto. Altri 61 progetti di legge sono in… Continua a leggere La democrazia americana in forte declino

In Iran il potere è alla frutta

Otto anni dell’era di Hassan Rouhani, in carica dal 2013, sono finiti. Il 48,8% dei 59 milioni di iraniani aventi diritto al voto (la percentuale più bassa dalla nascita della Repubblica islamica) vuole un governo più forte, più conservatore, più antiamericano. Da notare che su una popolazione di 83 milioni di abitanti il 30% non… Continua a leggere In Iran il potere è alla frutta

I costi proibitivi della NATO

Il Summit G7, svoltosi in Cornovaglia l’11-13 giugno, ha avuto come principale obiettivo quello di minacciare Russia e Cina di terribili conseguenze se continueranno a comportarsi in maniera sfavorevole all’Occidente. Tant’è che in base all’agenda “Nato 2030” gli USA schiereranno tra non molto in Europa contro la Russia e in Asia contro la Cina nuovi… Continua a leggere I costi proibitivi della NATO

La seconda conquista dello spazio cosmico

È in atto una seconda “Corsa allo Spazio”, dopo quella storica che vide confrontarsi USA e URSS in piena guerra fredda. Ora in scena è entrata la Cina, che ha promesso una base lunare entro il 2030. E persino alcuni eccentrici privati danarosi, come Bezos, Musk e Branson, che pensano di mettere in piedi una… Continua a leggere La seconda conquista dello spazio cosmico

Folli spese militari degli USA

Per l’anno fiscale 2022 la nuova amministrazione Biden propone un budget di 715 miliardi di dollari. Più altre risorse rientranti nell’ambito della difesa (p.es. in campo energetico) si arriva a 753 miliardi. Ormai siamo al 40% della spesa militare mondiale, più del doppio di quella cinese e quasi dieci volte quella russa. Per forza che… Continua a leggere Folli spese militari degli USA

image_pdfimage_print